Birra e birrerie è prodotto da Giuseppe Mautone
Via Enrico Toti, 41/c - Perugia (PG) tel. +39 3896623086 Email: info@birraebirrerie.it
Strip Sinistra
Strip Destra

ASPIC GAMBERI E ORTAGGI

pubblicato il 15/05/2015 06:30:06 nella sezione "Ricette"

Ingredienti:
400 g di gamberi freschi
200 g di carote
100 g di fave novelle
1 mazzetto di asparagi
500 ml di birra chiara
Aceto
6 fogli di colla di pesce
1 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
1 rametto di timo

Procedimento:
Sgusciate i gamberi e sbollentateli in acqua aromatizzata con il timo e un pizzico di sale. Private gli asparagi della parte più dura, raschiate le carote, sgranate le fave e lessatele per pochi minuti, in acqua e aceto ( in parti uguali) aggiungendo sale e zucchero. Ammorbidite la colla di pesce in acqua fredda, strizzatela e fatela sciogliere nella birra calda. Rivestite 4 stampini con pellicola da cucina e distribuite il pesce e le verdure fredde. Versate la gelatina di birra, coprite e mettete in frigo per almeno due ore. Sformate gli aspic sui piattini al momento di servire.
Leggi per intero ...

FIORI DI ACACIA IN PASTELLA

pubblicato il 10/05/2015 18:05:51 nella sezione "Ricette"

Ingredienti:
Fiori di acacia in grappoli
2 bicchieri di birra chiara
4 cucchiai di farina
pepe bianco al mulinello
sale q. b.
olio di semi per friggere

Procedimento:
Preparate una pastella collosa, con la farina, la birra ghiacciata, il pepe e il sale. Immergete i grappolini di acacia nella pastella e friggete in abbondante olio bollente. Servite caldi.
Leggi per intero ...

INFUSO DI LUPPOLO
Ideale per smaltire le abbuffate a tavola

pubblicato il 10/02/2015 01:00:21 nella sezione "Ricette"

di Massimo Prandi

Il luppolo, oltre ad essere un ingrediente fondamentale e qualificante della birra, è una importante essenza medicinale, le cui proprietà sono dimostrate fin dall'antichità.

Già impiegato come misura terapeutica nella remota cultura dei Sumeri e nella medicina cinese, il luppolo venne scoperto dalla tradizione europea come pianta “rimedio della melanconia” a partire dal dodicesimo secolo per le sue proprietà aperitive, depurative, lassative e vermifughe. I più recenti studi hanno evidenziato che le azioni terapeutiche sono legate alla luppolina, che contiene olii essenziali, tra cui lo xantumolo, principi amari, proteine, amminoacidi e zuccheri, capaci di agire come amaro-tonici-digestivi e sedativi generali del sistema nervoso. Insomma, un ottimo rimedio utile in questo periodo di abbuffate per alleggerire ed aiutare il corpo a riordinare il metabolismo!

Ecco la semplice ricetta per preparare una salutare tisana di luppolo: versare 500 ml di acqua bollente su 25 g di coni di luppolo essiccati (reperibili in erboristeria), lasciare riposare per 15 minuti, quindi filtrare. La tisana può essere consumata all'istante tiepida e zuccherata, oppure conservata in frigorifero in contenitore scuro ed impiegata a digiuno prima di ogni pasto.
Leggi per intero ...

ZUPPETTA FREDDA DI MAIS E BIRRA

pubblicato il 11/01/2015 19:29:17 nella sezione "Ricette"

Dosi per una porzione:

1 scatoletta di mais al naturale (140 gr sgocciolato)
1 cetriolo grande
1 bicchiere di birra chiara
Succo di mezzo limone
1 pizzico di sale fino
1 cucchiaino di aneto secco
1 carota x servire

Pelare il cetriolo e spuntarlo. Tagliarlo a rondelle direttamente nel bicchiere del frullatore. Aggiungere il mais sgocciolato e ben sciacquato sotto l'acqua corrente. Aggiungere sale, aneto, succo di limone e iniziare a frullare.

Aggiungere a filo la birra fino ad ottenere la consistenza desiderata (se volete un composto liquido ce ne vorrà di più, altrimenti per una crema densa di meno).
Versare il composto in una scodella e riporre in frigo. Nel frattempo pelare la carota e spuntarla. Ricavare delle lunghe e sottili strisce tagliandola con il pelapatate, tenere da parte.
Servire la zuppa ben fredda decorata con i nastri di carota.

La birra, anche se presente, non si sente assolutamente ma lascia solo un leggero retrogusto amarognolo che contrasta con la dolcezza naturale del mais e la rende perfettamente equilibrata!
La carota non è indispensabile ma dona un contrasto di consistenza davvero unico, quindi a voi la scelta se ometterla o meno!
Leggi per intero ...

PACCHERI CON TONNETTO ALLA BIRRA, POMODORO E BOTTARGA

pubblicato il 07/12/2014 19:45:06 nella sezione "Ricette"

Altro piatto ‘siciliano’, ovviamente di pesce (sapete che lo adoro): rapido e saporito, è un sugo velocissimo di tonnetto e pomodoro, arricchito da bottarga grattugiata e polvere di capperi essiccati al forno e sfumato con la birra (in questo caso la Wayan del birrifico Baladin). Uso molto la polvere di capperi e vi consiglio di provarla: è come una esplosione di sapidità in bocca. Prepararla è facilissimo, basta essiccare i capperi – senza dissalarli – in forno ventilato per 15 minuti a 180 gradi, poi sbriciolarli e … gustarli.

Ingredienti per 4 persone:
400 grammi di paccheri (io uso quelli Grano Armando)
un filetto di tonnetto da 300 grammi
200 grammi di pomodorini pachino
20 centilitri di birra (ho usato la Wayan – Baladin)
15 capperi di Pantelleria
bottarga di muggine quando basta
prezzemolo tritato quanto basta
1 spicchio d’aglio
6 cucchiai d’olio d’oliva extravergine
sale e pepe quanto basta

Preriscaldare il forno ventilato a 180 gradi e tostare 6 capperi per 15 minuti fino a rinsecchirli, poggiarli poi su un foglio di carta forno e schiacciarli fino a sminuzzarli. Tagliare il tonnetto a dadini non troppo piccoli. Tritare finemente il prezzemolo. Togliere la buccia ai pomodori e tagliare la polpa a pezzetti.

Versare in una padella quattro cucchiai d’olio, schiacciare lo spicchio d’aglio e lasciare insaporire per due minuti. Togliere l’aglio e versare in padella i dadini di tonnetto, salare leggermente e scottare per circa un minuto, poi alzare il fuoco e sfumare con la birra. Togliere dal fuoco il pesce e metterlo da parte: deve restare roseo e morbido. Mettere nella padelle gli altri due cucchiai di olio, farlo scaldare e unire i pomodori e i capperi rimasti: farli saltare a fuoco vivace per 5 minuti e, a fuoco spento, unire il tonnetto. Salare e pepare.

Cuocere i paccheri in abbondante acqua salata e scolarli molto al dente mettendo da parte un po’ dell’acqua di cottura. Mantecarli in padella a fuoco alto con il sugo di pomodoro e tonnetto unendo, se necessario, poca acqua di cottura. Unire il prezzemolo tritato. Servire i paccheri dopo avere spolverizzato il piatto con la bottarga di muggine e la polvere di capperi.

L’ABBINAMENTO: Gustate questo piatto con una birra bionda e fresca, dai profumi di agrumi e fiori bianchi, tra cui la zagara (che in Sicilia non manca mai). Abbiamo scelto la stessa birra usata per sfumare il tonnetto, cioè la Wayan prodotta dal birrificio piemontese Baladin. E’ una bionda (in stile “saison”) ai cinque cereali e speziata (sono ben nove le spezie usate), molto rinfrescante, lievemente torbida e adatta a un primo piatto di pesce dalla sapidità decisa come questo che proponiamo.
Leggi per intero ...

CRACKERS ALLA BIRRA E SEMI

pubblicato il 23/11/2014 17:14:20 nella sezione "Ricette"

INGREDIENTI
200 g di farina integrale
100 g di farina 00
50g di semi di lino
50 g di semi di girasole
1 cucchiaio di miele di acacia
50 ml di birra
olio
sale
acqua

Mettete in una ciotola le farine, i semi e sale. Unite il miele, la birra e aggiungete acqua fino a formare un impasto liscio e omogeneo. Mettete in frigorifero per una mezz'ora. Come vi ho spiegato prima, stendete l'impasto prima con il mattarello e poi con la macchinetta. Tagliate dei rettangoli e sistemateli in una teglia rivestita di carta forno. Spennellateli con l'olio. Infornate a 180°ventilato per 13-15 minuti.
Leggi per intero ...

STRUDEL ALLA VERZA STUFATA ALLA BIRRA

pubblicato il 23/11/2014 17:10:00 nella sezione "Ricette"

Ingredienti

Per la sfoglia:

150g di farina
50ml di acqua
1 cucchiaio di olio extravergine d’oliva
1 pizzico di sale

Per il ripieno:

200g di cavolo verza
120g di macinato di vitello
200ml di birra chiara
1 mela piccola
20g di noci sgusciate
2 cucchiai di formaggio quark
1/2 cucchiaino di semi di cumino
olio extravergine d'oliva
sale

Per la salsa di porri:

la parte bianca di un porro grande
una noce di burro
olio extravergine d'oliva
sale

Per la sfoglia:
Seguite lo stesso procedimento utilizzato per lo strudel dolce. Otterrete un impasto meno morbido, per via della minor quantità d’acqua utilizzata. Lasciate riposare per una mezz’ora.

Per il ripieno:
Lavate il cavolo verza e tagliatelo a listarelle sottili. In una padella fate soffriggere uno
spicchio d’aglio con un poco d’olio, dopodiché aggiungete il cavolo verza. Fate andare a fuoco vivo per qualche minuto e sfumate con la birra. Abbassate la fiamma, salata e continuate la cottura aggiungendo altra birra quando necessario. Quando il cavolo inizia ad appassire aggiungete il macinato e i semi di cumino. Alla fine aggiungete anche la mela precedentemente tagliata a piccoli tocchetti. Togliete dal fuoco e lasciate intiepidire. Prima di riempire lo strudel aggiungete 2 cucchiai di quark, o comunque un formaggio cremoso.

Stendete la sfoglia:
Prima di cominciare a stendere la sfoglia, mettete a bollire una capiente pentola. Disponete su un piano da lavoro uno strofinaccio di cotone bianco e infarinatelo. Iniziate ad appiattire l’impasto con l’aiuto delle mani sopra allo strofinaccio, quindi iniziate a stenderlo con l’aiuto del mattarello. Dovreste ottenere una sfoglia, più o meno quadrata di 25 centimetri per lato. Distribuite il ripieno su tutta la superficie, lasciando liberi 2 centimetri lungo il bordo. Iniziate ad arrotolare la sfoglia sul ripieno, fate fare un paio di giri, quindi ripiegate anche i due lembi esterni. Avvolgete il rotolo nel tovagliolo cercando di non lasciare vuoti e chiudete le estremità con dello spago da cucina. Disponete il rotolo all’interno della pentola e lasciate cuocere per

Salsa di porri:
Pulite e tagliate a fettine sottili la parte bianca del porro. Fate stufare in un pentolino con un poco di olio. Una volta cotto, frullate il porro con il frullatore ad immersione, incorporando anche una noce di burro. Servite insieme allo strudel.
Leggi per intero ...

GELATINA ALLA BIRRA

pubblicato il 31/10/2014 18:35:32 nella sezione "Ricette"

Ciao a tutti! Volete un'idea originale per accompagnare un antipasto, formaggi e salumi...o per un regalo goloso e diverso dal solito?

Come potrete vedere la gelatina alla birra è estremamente facile da preparare, prevede soltanto 5 minuti di cottura e l'effetto sorpresa per gli ospiti è assicurato! Io ho usato la birra Weizen che facciamo in casa, ma se vi piacciono i gusti decisi potete optare per una rossa o addirittura una nera!

Ingredienti per 4 persone:
125 ml di birra
3 gr di gelatina in fogli
25 gr di zucchero

Mettete in ammollo la gelatina.

Versate la birra in una ciotolina e sbattendo energicamente con una frusta fate più schiuma possibile. In questo modo toglierete l'anidride carbonica.

Versate la birra in un pentolino, aggiungete lo zucchero e scioglietelo a fuoco basso. Attenzione, la birra non dovrà bollire!

Quando avrete ottenuto uno sciroppo, strizzate la gelatina ed aggiungetela al composto. Spegnete il fuoco e mescolate.

Versate lo sciroppo un ciotoline singole e riponetele in frigo per 4 ore. Se avete fretta basterà mezz'ora in freezer.
Estraete le ciotoline dal frigo poco prima di consumare la gelatina di birra.

La gelatina alla birra può essere anche una bella idea regalo: sterilizzate dei piccoli vasetti a chiusura ermetica, versate lo sciroppo ancora caldo, fate raffreddare, chiudeteli e quindi riponete i vasetti in frigorifero.
La gelatina può essere conservata così per una settimana.

Buon appetito!!
Leggi per intero ...

FRITTATA RUSTICA ALLA BIRRA E RICOTTA

pubblicato il 31/10/2014 18:25:53 nella sezione "Ricette"

per 4 persone
600 gr di patate
1 cipolla bianca
100 gr di tonno all'olio d'oliva sgocciolato
200 gr di ricotta
5 uova
1/2 bicchiere di birra al sale di Cervia
erbe miste (rosmarino, salvia, maggiorana, timo limone)
olio extravergine d'oliva
3 cucchiai di pan grattato
sale, pepe

Sbucciate le patate, lavatele, tamponatele con della carta assorbente e tagliatele a rondelle di un paio di millimetri, mettetele a cuocere in una larga padella per 6-7 minuti, nel frattempo tagliate grossolanamente anche la cipolla a fette spesse, sbattete le uova con poco sale e abbondante pepe e "sbriciolatevi" dentro la ricotta. Aggiungete le cipolle alle patate, lasciate rosolare pochi minuti e sfumate con la birra, quando sarà sfumata unite il tonno sbriciolato e le erbe tritate, versate sopra il composto di uova e ricotta, con un cucchiaio di legno staccate continuamente la frittata dai bordi e praticate dei "tagli" nel mezzo in modo da far andare sotto il liquido della frittata, in questo modo si cuocerà meglio e al momento di rovesciarla la parte sopra sarà già piuttosto cotta. Spargete il pangrattato sulla frittata, appoggiatevi sopra un piatto della sua grandezza e girate velocemente la padella, tenendo fermo il piatto con la mano, fate scivolare la frittata nuovamente nella padella e cuocete pochi minuti.
Leggi per intero ...

BIGNE' ALLA BIRRA

pubblicato il 10/10/2014 17:44:28 nella sezione "Ricette"

Una ricetta sfiziosa da preparare con la birra e pochi altri ingredienti, per realizzare dei piccoli bignè saporiti. Adatti come aperitivo o antipasto, i bignè alla birra si mangiano uno dietro l’altro.

La birra da usare è quella chiara e, più o meno, ne occorrono due bei bicchieri pieni. Attenzione alla gradazione: troppo alta non va bene, né per voi né per la corretta riuscita del piatto. Oltre alla birra occorrono pochi altri ingredienti per insaporire l’impasto, come il prosciutto crudo e il prezzemolo. I bignè alla birra sono facilissimi da cucinare perché, una volta preparata la pastella, si tratta semplicemente di friggerli in padella, come si fa con le crocchette e le frittelle. La forma non deve preoccuparvi, non dovete certo realizzare delle palline perfette come quelle industriali. Quel che conta è che i vostri bignè alla birra abbiano una forma tondeggiante.

Ingredienti per 4 persone
100 gr di farina
500 ml di birra chiara
1 uovo
200 gr di prosciutto crudo
30 gr di burro
sale, pepe e prezzemolo q.b.
olio extravergine d’oliva

La preparazione dei bignè alla birra
Fate sciogliere il burro in un padellino e nel frattempo aprite l’uovo, separando il tuorlo dalla chiara.

Mescolate il tuorlo al burro ormai fuso.
Aggiungete pian piano la farina e mescolate ancora.

Unite la birra e continuate a mescolare.

Dovete ottenere una pastella liscia da mettere da parte per 45 minuti coperta da un telo.

Montate l’albume a neve in un piatto ampio.

Tritate il prosciutto crudo e fate lo stessi con il prezzemolo.

Mescolate all’albume il prosciutto e il prezzemolo per poi aggiungere anche la pastella. Il risultato sarà un composto compatto e liscio, privo di grumi.

Fate scaldare l’olio in una padella antiaderente e versatevi il composto prendendolo con il cucchiaio, per ottenere dei piccoli bignè.

Toglieteli dall’olio quando sono dorati in modo uniforme e fate assorbire l’olio in eccesso con un foglio di carta assorbente.

Servite i bignè ala birra ben caldi.
Leggi per intero ...

PASTA ALLA CHITARRA CON BIRRA, CACIO E PEPE

pubblicato il 10/10/2014 17:37:02 nella sezione "Ricette"

Ricetta per 5 persone
Difficoltà Facile
Tempo di preparazione 30 m

Ingredienti
300 g di farina 00
100 g di farina di grano duro rimacinata
2 uova
110 ml di birra
180 g di pecorino
pepe nero appena macinato quanto basta

Si tratta di una ricetta di media difficoltà che richiede solo 10 minuti per la preparazione e 3 minuti per la cottura.

All’interno di una ciotola mescolate insieme la farina 00 e quella di grano duro, procedete mettendo le uova nella farina e amalgamate il tutto.

E’ necessario in questa fase della ricetta, integrare la birra e impastare il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo. Dall’impasto così ottenuto lasciatelo riposare per mezzora.

In seguito stendete l’impasto della pasta alla birra ottenuto creando uno strato sottile aiutandovi con il mattarello, tagliate a spaghetti la pasta ottenuta aiutandovi con una chitarra o con la trafila, mettete in una pentola colma d’acqua salata e fate andare gli spaghetti.

Nel frattempo riunite in una ciotola il pecorino ed una macinata di pepe nero ed iniziate a stemperarlo con l’acqua di cottura della pasta fino ad ottenere una cremina morbida.

Scolate la pasta e servite la vostra ricetta della pasta alla chitarra con Birra e cacio è pronta.
Leggi per intero ...

FIOCCHI AL LUPPOLO

pubblicato il 20/09/2014 19:26:41 nella sezione "Ricette"

Per le crèpes:
2 uova
1 dl di latte
1 cucchiaio di farina
sale q.b.
erba cipollina
Per la farcitura:
500 g di cimette di luppolo
100 g di salame Ventricina
olio evo
sale q.b.

Procedimento:
Preparate le crèpes aggiungendo alla pastella l’erba cipollina sforbiciata.

Stufate le cimette di luppolo con poca acqua, un filo d’olio e un pizzico di sale.

Ponete al centro di ogni crèpe una forchettata di luppolo e un pezzetto di salame.

Chiudete i fiocchi con un filo di erba cipollina.
Leggi per intero ...

CIALDE SALATE ALLA BIRRA

pubblicato il 16/09/2014 17:10:33 nella sezione "Ricette"

Ingredienti:
200 g di farina 00
1 bicchiere di birra
1 uovo
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
2 cucchiai d’olio evo
origano secco

Procedimento:
In una ciotola lavorate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una pastella cremosa, aggiungendo alla fine l’origano.
Cuocete a cucchiate con l’apposito attrezzo per cialde.
Leggi per intero ...

AMATRICIANA ALLA BIRRA

pubblicato il 06/09/2014 18:43:48 nella sezione "Ricette"

Una birra rossa doppio malto è l’ideale per questo piatto, lo arricchisce di un sapore che rimane sul palato. La utilizziamo per insaporire il soffritto di pancetta e prosciutto, prima ancora di cuocere il sugo, e ne basta un bicchiere, più o meno l’equivalente di una lattina da 33 ml. La pasta all’amatriciana è un primo piatto perfetto l’inverno, quando il clima è freddo e si ha bisogno di un buon piatto ricco che metta calore e allegria. E una buona birra fresca è un ottimo accompagnamento. Ecco a voi la ricetta per una gustosissima pasta amatriciana alla birra.

Questi sono gli ingredienti di cui avete bisogno per preparare un’amatriciana alla birra:

500 gr di bucatini o rigatoni
200 gr di pancetta a dadini
1 bicchiere di birra
1 salsiccia
½ cipolla
olio extravergine d’oliva q.b.
1 fetta di prosciutto crudo
75 ml di passata di pomodoro
1 peperoncino rosso
pecorino grattugiato q.b.
sale

La preparazione dell’amatriciana alla birra
La ricetta dell’amatriciana alla birra è semplice e veloce da preparare ma è importante seguire, passo passo, il procedimento per ottenere il miglior risultato possibile.

Affettate la cipolla sottile e mettetela in una padella ampia con 3 cucchiai d’olio.

Tagliate a dadini la salsiccia e il prosciutto e aggiungeteli nella padella insieme ali dadini di pancetta e al peperoncino.

Fate soffriggere a fiamma bassa per 10 minuti e poi versate anche la birra.

Lasciatela evaporare e mettete la passata, proseguendo la cottura per altri 20 minuti col coperchio.

Nel frattempo fate cuocere la pasta, scolatela al dente e passatela nella padella.

Fate saltare per qualche minuto, completate col pecorino e servite ben calda la vostra amatriciana alla birra.
Leggi per intero ...

FRITTELLE ALLA BIRRA

pubblicato il 06/09/2014 18:39:25 nella sezione "Ricette"

Nelle frittelle alla birra non ci sono solo uova e birra, ma anche verdure dal sapore delicato, che fanno da base al gusto più intenso degli altri ingredienti (in genere si usano zucchine, spinaci, carote o patate). La birra migliore per questo piatto è una chiara con basso contenuto alcolico, soprattutto se le frittelle sono destinate all’aperitivo.Per quanto riguarda il formaggio, che va sempre messo nell’impasto delle frittelle, a seconda dei gusti potete scegliere tra parmigiano e pecorino, che daranno alle vostre frittelle una nota di sapore più o meno decisa. Preparare le frittelle è facile e veloce, bastano 15-20 minuti tra preparazione degli ingredienti e cottura.

4 Porzioni
Tempo totale 20 min

Ingredienti
200 gr di farina tipo 00
4 uova medie
2 lattine di birra chiara
3 zucchine piccole o 2 grandi
4 carote
100 gr di parmigiano o pecorino
Sale q.b.

Istruzioni
Per prima cosa dedicatevi alle verdure.
Lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a pezzetti o listarelle.

Poi lavate, spuntate e raschiate le carote prima di tagliarle a listarelle.

Sbattete le uova in una ciotolina e aggiungete anche la birra, mescolandole con un cucchiaio di legno.

Quando uova e birra sono ben amalgamate, unite la farina, versandola poco alla volta così da ottenere un composto liscio.

Per girare l’impasto usate un cucchiaio normale, quello di legno non va bene con la farina.

Regolate di sale e aggiungete anche le verdure.

Mescolate ancora fino a che tutti gli ingredienti non saranno ben distribuiti.

Fate scaldare l’olio in una padella ampia, meglio se antiaderente, e non appena è caldo versatevi poco alla volta il composto di uova e verdure, utilizzando un cucchiaio per dare la forma alle frittelle.

Togliete le frittelle dal fuoco quando assumono un colore uniforme e dorato da entrambi i lati.

Mettetele su un foglio di carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso e poi servitele calde o fredde.
Leggi per intero ...
Clicca sui numeri per scorrere le news
1 - 2 - 3 - 4
Indicaci il tuo apprezzamento nei social network   
Condividi nei social network   
Catalogo Birre
 
Catalogo Birrifici
Iscrizione
Newsletter
Scrivi la tua mail,il tuo nome ....
ti invieremo le novità sul mondo della birra

Newsletter
 
 
ULTIMI ARTICOLI PER CATEGORIA
developed by
develop by Web Mouse Consulting
Birra e birrerie è prodotto da Giuseppe Mautone
Via Enrico Toti, 41/c - Perugia (PG) tel. +39 3896623086 Email: info@birraebirrerie.it