Dopo l’eliminazione a MasterChef rivela un retroscena ‘assurdo’: le dichiarazioni dell’ex concorrente

Si toglie il grembiule e sbotta contro i giudici, all’indomani dell’uscita di scena racconta tutta la verità sul talent show culinario.

Un’eliminazione che solamente in pochi si sarebbero aspettati, alla fine ha dovuto abbandonare la cucina di MasterChef e mettersi l’anima in pace. La sentenza dei tre giudici lascia spazio a pochissime interpretazioni; il concorrente però replica piccato alle considerazioni di Bruno Barbieri, Giorgio Locatelli e Antonino Cannavacciuolo, alimentando la polemica in rete e sui giornali all’indomani della messa in onda della puntata.

Masterchef, il concorrente si sfoga in un'intervista
Dopo l’eliminazione uno dei concorrenti di Masterchef ha vuotato il sacco, confessando tutto in un’intervista – (fonte foto @Sky)- (Birraebirrerie.it)

Per alcuni avrebbe esagerato, altri invece concordano con lui, schierandosi dalla sua parte. E proprio il 34enne, che è stato raggiunto dai microfoni del Corriere della Sera, ha svelato un retroscena inedito per quanto riguarda il talent show. Sono rimasti a bocca aperta i telespettatori dopo le sue dichiarazioni: “La pressione interna ed esterna al programma è tanta. Questa eliminazione da MasterChef mi è costata qualche seduta dall’analista”.

Francesco Girardi e il dietro le quinte di MasterChef: “I giudici dovrebbero avere…”

Ha dovuto abbandonare la cucina di MasterChef dopo sole quattro puntate, a rimanere impressi nella mente dei telespettatori non sono stati i suoi piatti ma la sua reazione all’eliminazione. Davanti alle telecamere e ai giudici, infatti, Francesco Girardi non ha potuto far altro che sbottare, sfogandosi pubblicamente: “Davanti voi ci sono degli aspiranti chef, ma ricordatevi che siamo anche delle persone”.

Francesco Girardi racconta il retroscena su Masterchef
Francesco Girardi si toglie il grembiule subito dopo esser stato eliminato da MasterChef 12-(Credit: Instagram IG @masterchef_it)- (Birraebirrerie.it)

È entrato a far parte del cast della 12esima edizione con i migliori auspici, per poi fare i conti con la dura realtà. Ha raccontato la sua esperienza in un’intervista al Corriere della Sera: “Quello che volevo dire è che ci hanno trattato da cuochi professionisti, quando nessuno di noi lo è. Siamo solo dei comuni mortali che si sono cimentati in cucina”. E poi ha specificato: “Non mi sono mai sentito trattato da loro in modo non rispettoso, nutro per tutti e tre grande stima“.

Insomma, le sue dichiarazioni sono state fraintese: “Non li ho trovati arroganti né maleducati o fuori luogo: i commenti erano sui miei piatti, oggettivamente pieni di errori. E in cucina è sacrosanto essere rigorosi. Ma magari i giudici avrebbero potuto avere un occhio di riguardo pensando che siamo amatori”.

Impostazioni privacy