Se hai queste monete da 1 centesimo, oggi è il tuo giorno fortunato: puoi partire subito per le Maldive

Sembra essere una follia, ma è tutto vero: alcune monete da 1 centesimo possono valere modiche somme che raggiungono i 50 mila euro.

Correva l’anno 2000 quando l’euro è subentrato nell’economia italiana, portando con sé molta curiosità, nonché diverse perplessità. Ad oggi abbiamo imparato – nel bene e nel male – a conviverci, soprattutto chi è nato con questa moneta già in circolazione. I più nostalgici nomineranno ancora le vecchie lire, quelle che, se in determinate condizioni, possono essere valutate cifre importanti.

Monete rare da 1 centesimo
Le monete da 1 centesimo più ricercate dai collezionisti: valgono migliaia di euro – (Birraebirrerie.it)

Sebbene gli esperti di numismatica hanno un certo interesse verso la vecchia lira, non bisogna sottovalutare l’euro, quello che ad oggi è tra le nostre mani. Nel dettaglio, le monete da 1 centesimo, anch’esse fuori produzione dal 2018 poiché considerate ‘scomode’ e poco utilizzate. Questi esemplari possono valere una fortuna, ma solamente se presentano determinate caratteristiche.

Le monete da un centesimo che valgono migliaia di euro

Nel vasto mondo della numismatica, vi sono anche monete da 2 e 5 centesimi che potrebbero nascondere un valore ingente, ma oggi ci soffermeremo su quella da 1 centesimo, la meno considerata dai consumatori. Uno di questi è il centesimo disegnato dall’architetto tedesco Rolf Lederbogen. La sua particolarità risiede nella sua scarsità, il che lo rende un oggetto molto ambito dai collezionisti. Alcuni di questi centesimi, infatti, sono diventati veri e propri pezzi da collezione e sono stati messi all’asta, raggiungendo valori incredibili, addirittura fino a 50.000 euro in alcuni casi.

Monete daa un cebntesimo che valgono migliaia di euro
Il centesimo dell’architetto tedesco Rolf Lederbogen, 2002 – (Birraebirrerie.it)

Un altro caso interessante riguarda le monete in cui è stata erroneamente raffigurata la Mole Antonelliana di Torino al posto del Castel del Monte pugliese, previsto per le monete da 1 centesimo. Questo errore, oltre a un diametro più largo simile a quello delle monete da 2 centesimi, ha portato al ritiro rapido dalla circolazione di tali monete.

Tuttavia, alcune sono rimaste in circolazione e ora sono molto ricercate dai collezionisti, raggiungendo valori compresi tra i 2.500 e i 3.000 euro. Ma c’è di più: in alcuni casi, il loro valore è salito fino a 6.600 euro nelle aste specializzate.

Citando altri esempi di monete da 1 centesimo che possono valere una somma considerevole includono quelle con un errore di conio. Gli esemplari con incisione solo sul retro e senza anno di conio, possono valere 550 euro. Infine, come non menzionare le monete da 1 centesimo del 2003 della Repubblica di San Marino, decisamente più comuni e che possono raggiungere un valore di 10 euro se sono in condizioni perfette e non graffiate.

Questi sono solo alcuni esempi di come, alcune monete apparentemente banali possono rappresentare qualcosa di più significativo. Vale la pena provare, non si sa mai che sia la volta buona per fare una bella vacanza in una località esotica, magari alle Maldive.

Impostazioni privacy