I segreti per preparare un delizioso uovo barzotto panato: dalla scelta degli ingredienti alla cottura perfetta

Strepitoso in tutta la sua semplicità, l’uovo al barzotto piacerà più di tanti altri piatti elaborati. Sta bene con tutto e puoi prepararlo sempre e con facilità.

Uovo barzotto panato nella fonduta, la ricetta economica e gustosa
Uovo barzotto panato nella fonduta (Birraebirrerie.it)

Uovo barzotto, se c’è un piatto in grado di racchiudere in sé la bontà rustica e della tradizione che è propria della cucina toscana è proprio questo. L’uovo è un ingrediente fondamentale in tante ricette e lo vediamo assoluto protagonista tanto per antipasti, primi e secondi piatti quanto in contorni e dolci.

Con il termine di “uovo barzotto” si intende un uovo che è stato cotto a lungo, fino a quando il tuorlo è diventato denso e cremoso. Viene solitamente preparato immergendo l’uovo in acqua bollente per un certo periodo di tempo.

L’uovo barzotto può essere utilizzato in diverse ricette, come ad esempio per condire la pasta o per preparare delle salse. Nulla vieta però di prepararlo per degustarlo in maniera autonoma, senza per forza di cose doverlo utilizzare in questo o in quel piatto.

Uovo barzotto, come si prepara

Uovo barzotto panato nella fonduta, la ricetta economica e gustosa
Fonduta (Birraebirrerie.it)

La procedura per preparare l’uovo barzotto è molto semplice e di facile esecuzione. Richiede pochissimi minuti per potere essere messa in pratica. E saranno necessari ingredienti che costano pochissimo e che è assai semplice trovare in qualsiasi punto vendita, senza alcuna difficoltà.

Tempo di preparazione: 20 minuti
Tempo di cottura: 5 minuti

Ingredienti per 6 persone
6 uova medie;
350 ml latte;
300 g pecorino toscano;
200 ml panna;
1 porro;
pan grattato q.b.
10 g sale grosso;
10 ml aceto bianco;
un uovo sbattuto;
1,5 l acqua;
olio di semi q.b.

Inizia la preparazione dell’uovo barzotto, cominciando con il cuocere le uova in acqua bollente con l’aggiunta di aceto e sale per circa 6 minuti. Una volta pronte, le uova vanno scolate e raffreddate in acqua e ghiaccio per almeno 15 minuti in modo che mantengano la consistenza desiderata.

Nel frattempo dovrai passare alla preparazione della fonduta. Quindi fai bollire latte e panna in un pentolino, dopodiché togli dal fuoco ed aggiungi il pecorino grattugiato mescolando con energia finché il formaggio si scioglie completamente. A questo punto frulla il composto ottenuto e setaccia quanto preparato al colino per garantire una consistenza liscia e omogenea.

Qual è il prossimo passo da fare? Devi procedere quindi tagliando il porro alla julienne per poi asciugarlo accuratamente. In un pentolino scalda l’olio di semi a 145° ed immergi brevemente il porro, per poi scolarlo e asciugarlo su carta da cucina per renderlo croccante.

Come completare la ricetta

Una volta che le uova sono raffreddate, procedi a pelarle con cautela per evitare di romperle. Evitarne la rottura è fondamentale. Passalo quindi delicatamente nell’uovo sbattuto e nel pan grattato. Scalda l’olio a 180° e si frigge l’uovo per circa un minuto e mezzo, finché non risulta dorato e croccante.

Hai quasi finito, e te ne sarai già accorto dal profumino che ora permane in tutta la tua cucina. Non dovrai fare altro che disporre la fonduta calda dentro ad un piatto fondo, per appoggiarvi su l’uovo fritto. Completa il piatto con il porro croccante, per creare così un contrasto di consistenze e di sapori che renderanno questa ricetta unica, al punto che ti chiederanno il bis.

E non dimenticare di preparare anche la pizza fatta in casa, fantastica sia a pranzo che a cena. Ed il ragù alla bolognese, pregevole nella ricetta proposta da Orietta Berti. Che è una cantante apprezzata ma anche una cuoca coi fiocchi.

Impostazioni privacy